Regolamento Infanzia

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Logo Repubblica Italiana

I.C. 4° - PERGOLESI
Via Raimondo Annecchino,131- Pozzuoli (NA)

Tel. 081/19369253 - fax 081/19369248
Codice meccanografico NAIC8DV00E  –  Codice Fiscale 96029290630
PEC: NAIC8DV00E@pec.istruzione.it

Prot. n. .... del ...

 

Regolamento interno della Scuola dell’infanzia 

Approvato dal Consiglio d’Istituto con Delibera n. ... del ...

 

ANNO SCOLASTICO 2018/2019

 

Art. 1: Ingresso ed uscita alunni

INGRESSO: I bambini entrano a scuola dalle ore 8.00 alle ore 9.00. Il rispetto dell’orario è di fondamentale importanza per l’organizzazione delle attività didattiche e per il corretto funzionamento del servizio mensa. Il bambino verrà affidato dal genitore o da chi ne fa le veci  al personale incaricato (insegnanti, personale ausiliario), sostando negli spazi interni ed esterni della scuola solo per il tempo strettamente necessario. Si fa eccezione per i genitori dei bambini di tre anni che potranno intrattenersi nella sezione i primi giorni per facilitarne il distacco.

USCITA: L’uscita avviene fra le ore 12.30 e le ore 13.00 (entro e non oltre) nei giorni in cui non viene erogato il servizio mensa e tra le ore 15.30 e le ore 16.00 (entro e non oltre) quando funziona il turno completo. Il bambino potrà essere prelevato da un genitore o da una persona da esso espressamente autorizzata, comunque maggiorenne. Per i bambini di 3 anni l’orario di uscita nei primi mesi (fino a Natale) è flessibile. In caso di ritardo da parte dei genitori nel presentarsi a scuola per prendere in consegna il proprio figlio, tutti gli operatori della scuola, a qualunque titolo presenti, sono tenuti ad assistere il bambino e fare in modo che possa rientrare nel più breve tempo possibile sotto la diretta tutela dei suoi genitori o di altra persona esercitante la patria potestà. L’organizzazione oraria è articolata su 5 giorni settimanali dal lunedì al venerdì.
Le porte di uscita della scuola devono rimanere chiuse dal momento in cui si è concluso l’arrivo degli alunni fino al termine dell’orario scolastico.

 

Art. 2: Uscite anticipate

L’uscita prima della fine dell’orario normale delle lezioni è consentita dal Dirigente o dal docente delegato solo in caso di inderogabile e motivata necessità. In ogni caso gli alunni potranno allontanarsi dalla scuola solo se accompagnati da un genitore o da un responsabile maggiorenne, previa registrazione dell’autorizzazione.  In caso di termine anticipato delle lezioni la scuola informa preventivamente la famiglia tramite comunicazione scritta che deve essere firmata da un genitore e riconsegnata alla scuola per verificarne l’avvenuta presa visione.

 

Art. 3: Assenze

Le assenze per malattia devono essere giustificate mediante certificato medico, qualora superino i 5 giorni consecutivi. È data facoltà alla famiglia di produrre anticipatamente una comunicazione scritta alla scuola per giustificare un periodo di assenza superiore ai cinque giorni dovuto a particolari esigenze familiari; nel caso di mancata comunicazione anticipata, l’assenza andrà comunque giustificata secondo la prassi regolare.

 

Art. 4: Mensa

La frequenza alla mensa è obbligatoria poiché, avendone fatto richiesta all’atto dell’iscrizione, si è goduto del diritto di precedenza. La deroga temporanea a tale adempimento viene concessa dal Dirigente scolastico su presentazione di adeguata documentazione. I pasti si prenotano consegnando giornalmente il buono mensa al personale incaricato entro l’orario stabilito. I bambini con intolleranze/allergie alimentari documentate possono usufruire del pasto personalizzato. In presenza di gravi intolleranze l’esonero dalla frequenza della mensa e dal turno pomeridiano può essere concesso solo dal Dirigente Scolastico previa presentazione del certificato medico. Per i bambini che frequentano il primo anno, al fine di favorirne un migliore inserimento nel contesto scolastico, si prevedono  tempi di frequenza allungati gradualmente concordati con i genitori secondo le necessità del bambino.

 

Art. 5: Partecipazione alle attività

La presenza degli alunni è fondamentale in tutte le attività che vengono svolte nell’ambito della progettazione dell’anno in corso. Il Consiglio di Istituto favorirà tutte le iniziative di attività interscolastiche ed extrascolastiche  proposte dal Collegio dei docenti o dal Consiglio di intersezione. Le escursioni didattiche nel territorio comunale sono autorizzate dal Dirigente Scolastico in quanto rientrano nella metodologia attiva dell’Istituto. La scuola, all’inizio dell’anno scolastico, richiederà alle famiglie l’autorizzazione scritta a partecipare a tutte le escursioni e visite guidate da effettuarsi in orario curricolare, trattandosi di normale attività didattica. Durante le uscite, le insegnanti potranno essere coadiuvate dal personale ATA con pari responsabilità riguardo all’assistenza e alla vigilanza agli alunni.

 

Art. 6: Vigilanza alunni

A) Personale ausiliario: Il personale ausiliare provvede all’apertura e alla chiusura delle porte di ingresso, vigila sui locali della scuola, ha compito di sorveglianza della sezione in caso di temporanea assenza o allontanamento dell’insegnante, vigila l’accesso dei bambini ai bagni, accesso che deve essere consentito fino al termine delle lezioni.

B) Docenti: In caso di assenza dell’insegnante, in attesa del supplente sarà cura delle insegnanti in servizio distribuire nelle altre sezioni i bambini della sezione. Quando possibile, per evitare disagi, l’insegnante del secondo turno potrà effettuare il cambio turno, in accordo con la collega di sezione, informando il Dirigente scolastico. L’insegnante che deve allontanarsi temporaneamente dalla sezione deve comunque assicurarsi che gli alunni vengano affidati alla sorveglianza del personale ausiliario o comunicare il suo allontanamento alla collega della sezione vicina. In caso di incidenti occorsi agli alunni in orario scolastico, il docente che esercita la vigilanza deve mettere in atto tutte le misure necessarie per soccorrere l’infortunato e deve informare tempestivamente la famiglia dell’accaduto. Nella stessa giornata in cui si è verificato l’incidente, l’insegnante deve produrre una dettagliata relazione da consegnare al Dirigente scolastico per consentire l’espletamento degli adempimenti necessari.

 

Art. 7: Vigilanza sugli alunni e funzionamento del servizio scolastico in occasione di scioperi ed assemblee sindacali

In caso di sciopero del comparto scuola, il funzionamento del servizio scolastico potrebbe subire modifiche rilevanti, compresa l’eventuale sospensione delle attività didattiche.  In ogni caso in occasione dello sciopero data l’impossibilità di prevedere con certezza il numero dei docenti scioperanti, ciascun genitore avrà cura di accompagnare personalmente il proprio figlio a scuola per accertarsi delle effettive condizioni di funzionamento della propria sezione. Il personale del comparto scuola ha diritto a partecipare durante l'orario di lavoro, a dieci ore annue di ASSEMBLEE SINDACALI. Pertanto, nei casi in cui gli insegnanti si avvarranno di tale diritto, il Dirigente scolastico sospenderà le attività didattiche delle sole sezioni i cui docenti avranno dichiarato di partecipare alle assemblee le quali si terranno o nelle prime due ore di lezione o nelle ultime due ore. In tal caso le famiglie saranno avvisate  sia dalle docenti di sezione che con l’affissione della medesima comunicazione alla bacheca di plesso. In caso di alunni assenti per più giorni di seguito, i genitori sono invitati ad informarsi di eventuali disposizioni intervenute durante il periodo di assenza dei propri figli.

 

Art. 8: Comunicazione genitori - insegnanti

La scuola, gli alunni e le famiglie partecipano insieme al processo educativo. È quindi auspicabile che tra la scuola e la famiglia si instaurino rapporti di collaborazione che si concretizzano nei momenti collegiali proposti dalla scuola. Sono previste nel calendario annuale assemblee con i genitori.

 

 Art. 9: Accesso nelle ore extra scolastiche

 Ai docenti, agli alunni e ai genitori è consentito accedere ai locali della scuola anche in orario extrascolastico per svolgere lavori di sistemazione e di approfondimento o di preparazione di manifestazioni programmate previo accertamento della possibilità di presenza del personale ausiliario. A questo scopo gli insegnanti responsabili o i rappresentanti dei genitori dovranno presentare tempestivamente in segreteria la relativa richiesta motivata, precisando i contenuti dell'attività, l'orario e i giorni di utilizzo dei locali.

 

Art. 10: Accesso alla scuola

È proibita la distribuzione di qualsiasi materiale se non autorizzato dal Dirigente scolastico. Nella scuola non sono ammesse persone estranee se non autorizzate Possono accedere alla scuola: i genitori che devono ritirare i figli per comprovati motivi, le persone autorizzate per iscritto dal Dirigente scolastico, il personale con servizio attinente al funzionamento della scuola, i rappresentanti delle case editrici (solo nel periodo e per il tempo della consegna dei libri di testo in visione) e i componenti dell’équipe dell’ASL che abbiano programmato i loro interventi nella scuola. L’eventuale partecipazione occasionale dei genitori alle attività didattiche o l’intervento di esperti in ordine ad argomenti specifici di studio saranno concordati fra docenti e rappresentanti di classe e comunicati al Dirigente scolastico.

 

Art. 11: Somministrazione farmaci

Le insegnanti  non possono somministrare  farmaci agli alunni. Verrà assicurato il Primo Soccorso prestato dal personale della scuola opportunamente formato. Si ricorrerà all’intervento del 118 qualora si renda necessario.

 

Art. 12: Norme di sicurezza e igienico-sanitarie

Gli alunni non devono portare a scuola giochi da casa, fatta eccezione per i bambini di tre anni nel periodo dell’inserimento e se ritenuti dall’insegnante non pericolosi e conformi alle norme CEE. Prima di entrare a scuola i genitori devono comunque controllare le tasche degli abiti dei propri figli per rimuovere eventuali oggetti, che potrebbero essere deglutiti o risultare pericolosi.
Si possono festeggiare a scuola i compleanni. La torta deve essere confezionata da pasticcerie o forni, con allegato lo scontrino fiscale.


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti

Contatore visite